Skip to main content

Il Paese delle Meraviglie: prevenzione e digitale

|

Il Paese delle Meraviglie affronta le sfide delle dipendenze tradizionali, come sostanze e gioco d’azzardo, e quelle emergenti legate al digitale, offrendo strumenti e dialogo ai e alle giovani delle scuole secondarie di Bologna.

Il Paese delle Meraviglie: origini e obiettivi

Il mondo attorno a noi cambia rapidamente, presentandoci nuove opportunità di relazione e interazione.  Mentre ci adattiamo a queste novità, è essenziale anche riconoscere e affrontare le potenziali sfide.

Da questa consapevolezza nasce Il Paese delle Meraviglie, un servizio per le scuole secondarie di primo grado di Bologna. Inizialmente, il progetto si è focalizzato sulla promozione del benessere e sulla prevenzione dell’uso di sostanze e gioco d’azzardo. Con il tempo, però, abbiamo identificato nuove problematiche legate al crescente uso di tecnologie come videogiochi, social media e piattaforme di streaming. Questi strumenti, se utilizzati con scarsa consapevolezza, possono dar vita a nuove forme di dipendenza.

I nuovi media sono fondamentali per ə ragazzə: attraverso questi mezzi i e le giovani esplorano e definiscono la loro identità, proprio come Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, da cui il progetto prende il nome. Il viaggio della protagonista della storia di Carroll diventa metafora del percorso di crescita e delle sfide che gli e le adolescenti affrontano in un mondo in continua e rapidissima evoluzione.

Laboratori e Metodologia 

I laboratori proposti coprono diverse tematiche, ciascuna ideata per specifiche fasce d’età:

  • dinamiche di gruppo per gli e le alunni di prima media. La nostra proposta si focalizza sulle interazioni in ambiente digitale, a partire da piattaforme come WhatsApp e TikTok;
  • sviluppo dell’immagine di sé e della percezione corporea per le seconde. In questi laboratori analizziamo come i ragazzi e le ragazze vivono il mondo di Internet e come si rappresentano in rete;
  • discussione sulle sostanze, sul gioco d’azzardo e sulle tecnologie per le e gli studenti di terza media. In questo contesto approfondiamo sia le forme di dipendenza tradizionali sia quelle più recenti e legate alla tecnologia.

Il nostro principale obiettivo è dare agli  e alle studenti gli strumenti necessari per orientarsi in un mondo sempre più complesso. Piuttosto che imporre un unico modello di benessere, vogliamo celebrare la diversità di ogni ragazzə, enfatizzando l’importanza delle relazioni genuine e del supporto tra pari. Quest’ultimo aspetto è, per noi, essenziale: poiché le dipendenze spesso conducono a una spirale di isolamento, rafforzare i legami interpersonali rappresenta una chiave efficace di prevenzione e sostegno.


News

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni
Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celeb...

Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano
“Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è ...

A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio
A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio...

Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami
"Quanto ne sai di soldi?" è la nostra campagna ...
  • Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celebra i primi 10 anni di Open Group. Qui puoi trovare...
  • Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

    Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

    “Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è l'escursione organizzata dal Museo di Claterna att...
  • A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

    A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

    A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio, uno dei pionieri dell'archeologia bolognese.
  • Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

    Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

    "Quanto ne sai di soldi?" è la nostra campagna in collaborazione con la consulente finanziaria Pe...