fbpx

Il progetto Stop HCV è già nella fase di cura extraospedaliera

| ,

Sono 580 i test gratuiti per individuare il virus HCV, responsabile dell’epatite C, effettuati da Open Group a Bologna all’interno del progetto Stop HCV. Le persone risultate positive sono 47, tutte tra consumatori di sostanze per vie iniettive.

Il progetto pilota era partito a febbraio 2018, con l’obiettivo di individuare, curare e prevenire l’epatite C tra le comunità che hanno difficoltà di accesso ai servizi, sensibilizzando sull’importanza dell’emersione del sommerso, della diagnosi precoce del virus HCV e sulla possibilità di guarigione nell’arco di due mesi attraverso un trattamento semplice per via orale.

Ora per coloro in cui il virus risulta attivo è aperto il percorso di cura extraospedaliero grazie alla presenza di medici del Sant’Orsola e infermieri che ogni giovedì pomeriggio, nella sede dell’Unità di Strada di via Polese e insieme agli operatori, dalle 14 alle 17 sono a disposizione per accompagnare le persone nella terapia.

Durante questa fase la persona fruisce di counselling mirati a evitare la reinfezione, ma anche di azioni di empowerment che favoriscono il buon esito del trattamento.

Parallelamente all’attivazione del percorso di cura, continua il contatto e l’aggancio con la popolazione target, individuata ormai esclusivamente in quella dei consumatori per vie iniettive, che viene raggiunta anche attraverso i servizi di riduzione del danno e bassa soglia (unità di strada, sportelli diurni) in stretta sinergia con ASP Città di Bologna e l’azienda Ospedaliera Sant’Orsola.

I dati che stanno emergendo saranno raccolti e analizzati da Open Group e poi sottoposti al vaglio del Comitato Scientifico di ICAR.

Il progetto è coordinato dalla nostra cooperativa, in collaborazione con Azienda ospedaliero-universitaria di Bologna Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Associazione Plus Onlus-BLQ e con il contributo non condizionato di AbbVie e di Gilead.

 


News

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti
Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a re...

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica
'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fati...

La giornata dell’archeologia a Claterna

La giornata dell’archeologia a Claterna
La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato...

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze
Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giorn...
  • Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a realizzare un laboratorio di falegnameria per le nos...
  • ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fatica a favore delle/dei partecipanti alle attività. ...
  • La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato 18 giugno alle 16 al Palazzo della cultura per un...
  • In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giornate dell'inter-dipendenza, la rassegna di eventi p...