fbpx

Un laboratorio di cinema a Pescara per ricordare il terremoto dell’Aquila

Sono gli operatori di Open Group i docenti del laboratorio di cinema “Ora di grammatica?!… Del cinema”, dell’Istituto comprensivo 4 di Pescara, vincitore del bando “Cinema per la scuola” promosso da Miur e MiBAC.

Il laboratorio, che vede NetLit e Ansa come media partner, è nato con l’obiettivo di “implementare le competenze tecniche sul linguaggio cinematografico e audiovisivo”. Sono previsti 7 incontri di 2 ore. I ragazzi che partecipano alle attività sono una quindicina, quasi tutti studenti del secondo anno. Gli incontri sono tenuti da Antonio Addonizio, esperto cinematografico, e Gisella Gaspari, videomaker. Addonizio e Gaspari hanno consegnato e insegnato ai ragazzi coinvolti gli strumenti per realizzare un prodotto audiovisivo, parlando del concetto di tempo-spazio filmico, dell’inquadratura e dei suoi parametri: scala dei campi e dei piani, angolazioni e punto di vista, rapporti tra inquadrature, fuori-campo, fuori-vista.

Obiettivo finale del progetto è la realizzazione di un prodotto audiovisivo: il tema scelto è quello dei 10 anni dal terremoto dell’Aquila, che il 6 aprile del 2009 – e per molto tempo a seguire – scosse il capoluogo abruzzese. “Una ragazza che frequenta il laboratorio – spiega Gisella Gaspari – ha invitato lo zio a partecipare. Lo zio, Roberto Naccarella, la notte del terremoto era in uno studentato a L’Aquila. Abbiamo deciso di parlare del sisma attraverso la sua testimonianza”. Al lavoro sul terremoto se ne affiancherà anche un altro: “Per tornare a parlare di speranza, vorremmo realizzare qualcosa di divertente, stiamo pensando di realizzare parodie di scene famose di film”.

I prodotti finali saranno presentati al pubblico in occasione dell’evento conclusivo del progetto in calendario a fine maggio, sempre a Pescara. Quel giorno sarà raccolto del materiale audio che diventerà uno speciale trasmesso sulle frequenze delle emittenti facenti parte di NetLit – Media Literacy Network.

Gli studenti hanno anche il compito di documentare il loro lavoro: foto, video, testi. Con il materiale raccolto sarà realizzato anche uno speciale per il mensile Zai.net, il laboratorio di giornalismo per ragazzi tra i 14 e 20 anni più grande d’Italia da più di 20 anni a questa parte, dove la redazione di tutor giornalisti coordina e guida il lavoro dei giovani reporter sparsi su tutto il territorio nazionale.


News

Torna l’Erasmus di Open Group

Open Erasmus è il progetto di scambio tra i ser...

In arrivo il festival della rivista Pandora

In arrivo il festival della rivista Pandora
A Bologna dal 5 al 16 ottobre il festival della...

Asilo cani gratuito al Rifugio notturno

Asilo cani gratuito al Rifugio notturno
Il canile del Rifugio notturno della Solidariet...

Un dottorato per dipendenti Open Group

Un dottorato per dipendenti Open Group
Open Group ha stipulato una convenzione con l'U...
  • Torna l’Erasmus di Open Group

    Open Erasmus è il progetto di scambio tra i servizi della nostra cooperativa che permettere a col...
  • In arrivo il festival della rivista Pandora

    In arrivo il festival della rivista Pandora

    A Bologna dal 5 al 16 ottobre il festival della rivista Pandora per riflettere sui cambiamenti de...
  • Asilo cani gratuito al Rifugio notturno

    Asilo cani gratuito al Rifugio notturno

    Il canile del Rifugio notturno della Solidarietà accoglierà i cani di cittadine e cittadini bolog...
  • Un dottorato per dipendenti Open Group

    Un dottorato per dipendenti Open Group

    Open Group ha stipulato una convenzione con l'Università di Bologna per destinare 1 posto di dott...