Skip to main content

Eutierrìa, l’espressione dei corpi invisibilizzati

Eutierrìa è un percorso di formazione ed espressione corporea dedicata a persone migranti e persone con disabilità cognitiva.

Eutierrìa – corpi unici in equilibrio

Eutierrìa – corpi in equilibrio è un percorso di incontri, formazione ed espressione attraverso il corpo dedicata alle persone migranti e alle persone con disabilità cognitiva. Il progetto terminerà con uno spettacolo di danza, sabato 17 giugno, nel quale le persone che hanno condiviso questo cammino artistico di (auto)esplorazione restituiranno al pubblico uno spaccato del percorso. L’esibizione si terrà in occasione del Festival dei Portici.

Eutierrìa è un progetto di Nove Punti APS/perAspera festival e Open Group. Il nostro contributo per Eutierrìa riguarda sia la fase di progettazione che quella di realizzazione delle attività. Le nostre realtà direttamente coinvolte nel progetto sono: il Centro di Accoglienza Straordinaria di Vidiciatico, nell’Appennino, che accoglie persone migranti. Marakanda, il Borgo e Easy to live, alcuni dei nostri servizi per persone adulte con disabilità. La nostra cooperativa curerà anche la valutazione di impatto, utilizzando in maniera sperimentale una narrazione attraverso dei podcast.

Inoltre, durante l’esibizione del 17 giugno le danzatrici e i danzatori indosseranno capi creati a mano dalle persone che frequentano il nostro atelier artistico Marakanda. Le creazioni di Marakanda, infatti, hanno catturato lo staff di Nove Punti, che ha deciso di utilizzarle come costumi di scena.

Da gennaio 2023 danzatori, danzatrici, ospiti delle strutture, operatori e operatrici coinvoltә nel progetto condividono momenti di formazione. Qui la formazione è intesa come educazione ai linguaggi del gesto che trascende le barriere fisiche, architettoniche, culturali e come occasione di riflessione sui corpi e sul loro muoversi nello spazio pubblico. Corpi spesso invisibilizzati, che si muovono nello spazio, insieme alla musica.

Eutierra è uno dei tasselli di La città che danza, bando promosso dal Comune di Bologna e finanziato dall’Unione europea.

Persone fotografate di spalle danzano all'interno di uno spazio chiuso con finestre.

Solastagia: smarrimento e trasformazione

“Solastalgia” è un neologismo che indica il sentimento di smarrimento derivante dal senso di impotenza che si prova nei confronti delle trasformazioni di uno spazio intimamente conosciuto. Essa richiede di immaginarci un nuovo modo di relazionarci tra noi e con l’ambiente in cui viviamo: ricercare un luogo adatto a sé all’interno della comunità, un luogo esterno nel quale sentirsi accolte e accolti.

In questa condizione, lo spazio pubblico può rappresentare un’importante risorsa. È qui che la solastalgia si trasforma in Eutierrìa, condizione in cui la connessione si sostituisce allo smarrimento. In questo nuovo status, lo spazio pubblico restituisce relazioni armoniose mettendo le persone al centro di un’esperienza di sentire collettiva.

Al progetto Eutierrìa collaborano, oltre a Open Group e Nove Punti, Compagnia Monica Casadei – Artemis Danza, Tempo Reale, Diverserighe Studio, Zero51 Audiolab.

Lo spettacolo finale si terrà sabato 17 giugno alle 17, all’interno del Festival dei Portici (Piazza dei Servi antistante la chiesa della Madonna dei Servi in Strada Maggiore, Bologna).


News

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni
Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celeb...

L’abitare dei Romani: la visita a Claterna

L’abitare dei Romani: la visita a Claterna
In occasione delle Giornate Europee dell’Archeo...

Avviso pubblico formazione minorenni pizzeria

Avviso pubblico formazione minorenni pizzeria
Attivazione di un percorso di formazione teoric...

Un’escursione al belvedere di Ozzano

Un’escursione al belvedere di Ozzano
“Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è ...
  • Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celebra i primi 10 anni di Open Group. Trova qui tutto ...
  • L’abitare dei Romani: la visita a Claterna

    L’abitare dei Romani: la visita a Claterna

    In occasione delle Giornate Europee dell’Archeologia il Museo di Claterna propone un viaggio sul ...
  • Avviso pubblico formazione minorenni pizzeria

    Avviso pubblico formazione minorenni pizzeria

    Attivazione di un percorso di formazione teorico-pratico in materia di pizzeria per minorenni str...
  • Un’escursione al belvedere di Ozzano

    Un’escursione al belvedere di Ozzano

    “Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è l'escursione organizzata dal Museo di Claterna att...