SLOT, lo sportello d’ascolto per il gioco

|

Da martedì 17 gennaio è attivo a Forlimpopoli lo sportello SLOT – spazio d’ascolto per giocatori e giocatrici d’azzardo e familiari.

SLOT, lo sportello per i giocatori d’azzardo

Da martedì 17 gennaio è attivo presso la Casa della Salute di Forlimpopoli, via Duca D’Aosta 33, lo sportello SLOT – spazio d’ascolto per giocatori d’azzardo e familiari. Allo sportello le persone sono accolte e accompagnate da una psicologa. Si accede a SLOT dopo la consulenza legale, che servirà a individuare eventuali problematiche di sovraindebitamento.

L’accesso allo sportello è gratuito. Gli orari di apertura sono i seguenti: martedì dalle 11.00 alle 13.00 e giovedì dalle 15 alle 17.

SLOT è gestito da Open Group in collaborazione con il personale del Servizio Dipendenze Patologiche di Forlì.

“Con l’attivazione dello sportello SLOT sul territorio forlivese andiamo ad offrire un nuovo servizio per i cittadini che presentano problematiche correlate al disturbo da gioco d’azzardo. Le persone e i familiari potranno rivolgersi allo sportello; saranno accompagnate, quando vi sarà necessità di farlo, ai servizi sanitari che si occupano della cura e della presa in carico”. Michele Sanza, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche di Forlì-Cesena, racconta con queste parole l’apertura di SLOT.

Attraverso questo servizio Open Group vuole favorire la co-costruzione di una cultura diversa, promuovere un approccio critico al fenomeno del gioco d’azzardo e dare informazioni corrette sui rischi. L’impegno della cooperativa è orientato anche all’intercettare precocemente le richieste d’aiuto e alla costruzione di proposte concrete di sostegno aə giocatorə problematicə delineando possibili traiettorie di cura.

La dipendenza da gioco d’azzardo

Il gioco d’azzardo è una dipendenza comportamentale; la persona che ne soffre, infatti, dipende da un comportamento e non da una sostanza. Secondo lo psicologo Mark Griffiths, per parlare di dipendenza comportamentale devono presentarsi sei criteri:

  1. Il comportamento è prevalente nella vita della persona
  2. Il comportamento ha ripercussioni sull’umore
  3. L’intensità del comportamento tende ad accentuarsi
  4. Si presentano segnali di astinenza, ovvero conseguenze fisiche dolorose e/o dannose in mancanza del comportamento
  5. Si verificano tensioni interpersonali dovute alla dipendenza
  6. Esiste la possibilità, non remota, di ricadere nel disturbo dopo aver sospeso il comportamento.

Tra le dipendenze legate al gioco d’azzardo, particolarmente invalidante è il disturbo da gioco d’azzardo, o gambling disorder. Il gambling disorder è un comportamento problematico legato al gioco d’azzardo che si presenta per un periodo di un anno o più. Provoca disagio e compromissione clinicamente significativi.

SLOT si rivolge alle persone che vivono il gioco d’azzardo in modo problematico per supportarle in un percorso di contenimento e/o abbandono della dipendenza. Lo sportello affianca anche le e i familiari di chi ha una dipendenza da gioco, offrendo loro strumenti per tutelare sé stessə e tutto il nucleo.


News

Oplà a R2B Skills and Talents

Oplà a R2B Skills and Talents
Anna Rita Cuppini, direttrice generale di Open ...

Itineranti: i percorsi del Museo di Claterna

Itineranti: i percorsi del Museo di Claterna
Il Museo di Claterna torna con un nuovo viaggio...

“Memoria Sinti”, foto che raccontano una vita

“Memoria Sinti”, foto che raccontano una vita
"Memoria Sinti", la mostra fotografica del Cons...

Dona il tuo 5×1000 alla Rupe Femminile

Dona il tuo 5×1000 alla Rupe Femminile
Grazie al tuo 5x1000 ci aiuterai a realizzare u...
  • Oplà a R2B Skills and Talents

    Oplà a R2B Skills and Talents

    Anna Rita Cuppini, direttrice generale di Open Group, perteciperà a Research to Business per pres...
  • Itineranti: i percorsi del Museo di Claterna

    Itineranti: i percorsi del Museo di Claterna

    Il Museo di Claterna torna con un nuovo viaggio! Itineranti: un percorso a piedi alla scoperta de...
  • “Memoria Sinti”, foto che raccontano una vita

    “Memoria Sinti”, foto che raccontano una vita

    "Memoria Sinti", la mostra fotografica del Consorzio L'Arcolaio che racconta il contesto di vita ...
  • Dona il tuo 5×1000 alla Rupe Femminile

    Dona il tuo 5×1000 alla Rupe Femminile

    Grazie al tuo 5x1000 ci aiuterai a realizzare un’area giochi per bambini e bambine nella nuova se...