fbpx

Splendor, la lavanderia di Open Group, “lava” Fly Emirates

| ,

Lavanderia Splendor

Il primo volo da Dubai è atterrato a Bologna il 3 novembre scorso, ma già da una settimana alla Splendor, la lavanderia industriale di Open Group, si lavorava ai preparativi. La onlus è stata scelta da Fly Emirates per lavare e ricomporre i kit dei suoi aerei che viaggiano fra Bologna e Dubai, dotati, nella first class e nella business class, di letti, cabine doccia e ristorante alla carta con tanto di tovaglioli piegati a fiore di loto.

Due visite al sito produttivo di Zola Predosa, in vicolo Artigiani 7, sono bastate al management e alla commissione tecnica della compagnia aerea per scegliere il servizio offerto da Splendor. “Siamo partiti con i complimenti della compagnia. E’ stata una soddisfazione enorme per una cooperativa sociale come la nostra riuscire a garantire un servizio alberghiero di alto lusso”, commenta il responsabile di Splendor Alberto Vincenzi.
Splendor è nata otto anni fa, rilevando una lavanderia industriale e soprattutto le sei lavandaie esperte attorno alle quali è nata una struttura produttiva che oggi conta 14 dipendenti, 12 borse lavoro o tirocini formativi e 2 persone che ogni anno svolgono lavori socialmente utili. Il 33% delle persone assunte si trovano in condizione di svantaggio. Da allora ha raddoppiato i capannoni e più che triplicato il suo fatturato.
Offre un avanzato sistema di trattamento e tracciabilità dei capi, identificati da un barcode o da un microchip e gestiti grazie a un software ideato appositamente. Ha ottenuto la certificazione 9001 per il sistema di gestione della qualità e la certificazione 14065 per il controllo della biocontaminazione.
Il suo valore aggiunto rispetto alle altre lavanderie industriali è l’effetto sociale che produce sul territorio. Oltre a contare fra gli assunti un terzo di persone svantaggiate, forma e dà lavoro a persone che si stanno affrancando dall’uso di sostanze o stanno uscendo da altre situazioni di difficoltà. L’anno scorso sono state 42: hanno potuto imparare a usare gli attrezzi della lavanderia industriale, dai ferri da stiro ai manichini.

Lavanderia Splendor
Nonostante questo impegno, Splendor non rinuncia a stare sul mercato con una linea di produzione orientata a case di riposo e aziende meccaniche. Il software creato da Splendor per tracciare i capi con barcode o microchip crea un flusso just in time che è stato molto apprezzato da Fly Emirates quando ha visitato i capannoni di vicolo Artigiani 7. “La spinta di produzione impedisce che ci siano delle soste – spiega Vincenzi – E’ come se ci fosse una catena di montaggio”. Il ritmo di lavoro più intenso viene risparmiato alle persone in difficoltà e ognuno si inserisce nel processo produttivo trovando il proprio ritmo sostenibile. Il software utilizza anche una speciale scaffalatura elettronica, progettata e realizzata dalla sezione elettromeccanica di Open Group che elimina i costi di gestione all’interno delle case di riposo perché permette una ricomposizione sicura e rapida dei lotti. L’anno scorso sono stati prodotti dieci scaffali di questo tipo, che vengono anche venduti ad altre lavanderie industriali.
Splendor lavorava nello scalo aeroportuale bolognese già da 6 anni, offrendo il suo servizio ai voli charter Bologna-Dubai della compagnia Neos.
“Pensiamo sia un’attività da far crescere perché ha ampie possibilità di occupazione e di mercato”, sottolinea Vincenzi, ricordando come l’obiettivo della onlus sia non tanto il profitto, quanto sostenere persone che stanno provando a far ripartire la loro vita e che non troverebbero spazio nel normale tessuto lavorativo industriale”.


News

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti
Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a re...

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica
'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fati...

La giornata dell’archeologia a Claterna

La giornata dell’archeologia a Claterna
La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato...

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze
Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giorn...
  • Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a realizzare un laboratorio di falegnameria per le nos...
  • ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fatica a favore delle/dei partecipanti alle attività. ...
  • La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato 18 giugno alle 16 al Palazzo della cultura per un...
  • In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giornate dell'inter-dipendenza, la rassegna di eventi p...