fbpx

Il nostro lavoro nella Banca Dati Restauro

|

La Banca Dati Restauro è l’archivio dell’Emilia-Romagna per tenere memoria degli interventi di restauro delle opere artistiche. Anche il settore Patrimoni Culturali di Open Group lavora alla sua implementazione e al suo mantenimento.

Banca Dati Restauro, l’archivio dei restauri

Guide museali, addettə alla sorveglianza, responsabili del front office. E ancora archiviste/i, catalogatorə di libri, mediatori e mediatrici nei musei. Queste sono solo alcune delle mansioni che le persone di Open Group svolgono nell’area della gestione dei patrimoni culturali della cooperativa.

Tra coloro che operano in questo settore vi è anche chi si occupa della Banca Dati Restauro. La BDR è l’archivio voluto dall’Istituto Beni Culturali dell’Emilia-Romagna per tenere memoria degli interventi di restauro delle opere artistiche custodite nel territorio regionale.

L’idea di organizzare la documentazione dei restauri realizzati a livello regionale in una banca dati nasce alla fine degli anni ’90, in concomitanza con la legge regionale 18/2000. Ad oggi in BDR sono stati registrati 408 interventi svolti sul territorio regionale, dalla fine degli anni 90 e fino a metà del decennio successivo.

L’implementazione di questa banca dati è un continuo work in progress, che si basa sull’inserimento dei due tipologie di dati. In primis, quelli dei restauri che storici, promossi e finanziati prima della l. 18/2000; in secondo luogo, i dati delle attività avviate grazie ai piani di intervento annuali a partire dal 2012/14. Oltre alle 408 schede già accessibili nella BDR, quindi, si sta lavorando alla documentane di altri 150 interventi che corrispondono ai restauri storici.

Libri antichi

L’importanza della BDR

L’importanza di disporre di una Banca Dati Restauro che raccoglie documentazione aggiornata e digitalizzata è fondamentale sia per l’istituzione regionale che per cittadinə e addette/i ai lavori.

La BDR è centrale per la Regione in quanto:

  • riflette scelte di politica culturale sull’attività di restauro condotta a favore del patrimonio regionale;
  • ha valore istituzionale, permettendo alla Regione di radiografare l’attività svolta negli ultimi decenni a favore del proprio patrimonio regionale;
  • restituisce la dimensione delle collaborazioni fra i vari enti per la cura del patrimonio.
  • permette di risalire all’entità dei contributi erogati dalla Regione a favore di questi interventi.

La BDR è un archivio di valore per la società e per le/i professionisti in quanto:

  • rende accessibile un vasto patrimonio di informazioni, conoscenze e documentazione;
  • fornisce la storia clinica di un’opera e dà indicazioni conservative di anamnesi, per la sua conservazione futura e per scopi di ricerca e confronto;
  • offre una visione sui processi di trasformazione culturale e metodologica della disciplina.

A guidare il lavoro delle professioniste e dei professionisti del settore patrimoni di Open Group è la consapevolezza dell’importanza della conservazione culturale. Riordinare e catalogare il lavoro svolto in passato consente di avere una visione chiara e aggiornata. È così che si costruiscono orizzonti che guardano lontano e futuri che hanno memoria.

 


News

Parità di genere: i focus group con l’Università

Parità di genere: i focus group con l’Università
La cooperativa ha intrapreso un percorso a tema...

“Mettiamoci in gioco” compie dieci anni

“Mettiamoci in gioco” compie dieci anni
Il 30 novembre la campagna "Mettiamoci in gioco...

“Eroina”: la presentazione del libro all’Uds

“Eroina”: la presentazione del libro all’Uds
Martedì 6 dicembre la presentazione di "Eroina....

Tesoro mio, un webinar sulla violenza economica

Tesoro mio, un webinar sulla violenza economica
Violenza economica ed educazione finanziaria. D...
  • Parità di genere: i focus group con l’Università

    Parità di genere: i focus group con l’Università

    La cooperativa ha intrapreso un percorso a tema empowerment e leadership al femminile insieme all...
  • “Mettiamoci in gioco” compie dieci anni

    “Mettiamoci in gioco” compie dieci anni

    Il 30 novembre la campagna "Mettiamoci in gioco" contro i rischi del gioco d'azzardo, compie diec...
  • “Eroina”: la presentazione del libro all’Uds

    “Eroina”: la presentazione del libro all’Uds

    Martedì 6 dicembre la presentazione di "Eroina. Dieci storie di ieri e di oggi" di Vanessa Roghi....
  • Tesoro mio, un webinar sulla violenza economica

    Tesoro mio, un webinar sulla violenza economica

    Violenza economica ed educazione finanziaria. Di questo parleremo venerdì 25 novembre, con noi Ba...