fbpx

Il linguaggio inclusivo che promuove la parità

|

Open Group continua il suo lavoro sulla parità di genere elaborando un documento guida sul linguaggio inclusivo.

Il rapporto tra genere e lavoro

Open Group continua il suo lavoro sul tema della parità di genere, mettendo in campo azioni per garantire a ogni persona che lavora in cooperativa le stesse possibilità professionali, formative e di crescita.

Sul rapporto tra genere e lavoro, il report del Global Gender Gap del World Economic Forum (WEF) illustra una situazione ancora preoccupante per l’Italia: i dati del 2021 (riferiti all’esercizio del 2020) ci dicono che nel nostro paese lavora meno di una donna su due, che la differenza salariale è elevata (stimata intorno al 5,6%.) e che le donne hanno scarse possibilità di fare carriera (solo il 28% delle donne sono manager – peggio dell’Italia in Europa solo Cipro).

Generare cambiamento e creare role model

Se la parità di genere effettiva non è ancora stata raggiunta, è necessario continuare a generare cambiamento. “Mi piacerebbe che Open Group diventasse un modello imprenditoriale virtuoso, una realtà in cui ogni persona abbia pari opportunità. Competenze e crescita sono le parole che ci guidano in questa sfida”, racconta Anna Rita Cuppini, direttrice generale di Open Group.

Da dove cominciare? Da un approfondito ed esteso lavoro di self-check.
Con questo obiettivo, la cooperativa ha creato al suo interno un Osservatorio sulla parità di genere. Questo organismo definirà lo stato di salute di Open Group rispetto al tema della parità, fornendo informazioni preziose per lo sviluppo delle politiche future.

Un ulteriore percorso intrapreso è sulla comunicazione inclusiva: il linguaggio dà significato a quello che facciamo, conferisce o nega cittadinanza alle diversità e alle complessità che ci circondano.

Linguaggio inclusivo

Linguaggio inclusivo: dire il femminile

Convinta del potere costitutivo del linguaggio, Open Group sta camminando verso una comunicazione pienamente inclusiva. Come? Elaborando un documento che contiene delle indicazioni che possano guidarci in questo processo da condividere con tutte le persone di Open Group. Qui una sintesi del suo contenuto:

  • Decliniamo i nomina agentis (ruoli professionali) al femminile, quando tali ruoli siano ricoperti da donne.
  • Utilizziamo, nei casi in cui si si riferisca a situazione che includono sia uomini che donne, lo sdoppiamento di articoli, preposizioni articolate e sostantivi.
  • Usiamo lo schwa (“ə”) per superare il binarismo maschile/femminile. Lo schwa funziona da vocale indefinita, permettendo così di includere in un’unica desinenza tutti i generi (maschile, femminile, altro).
  • Adottiamo una prospettiva di genere dall’inizio alla fine del processo comunicativo.
  • Evitiamo di perpetrare stereotipi e di usare formule che possano rinforzarli.

News

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti
Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a re...

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica
'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fati...

La giornata dell’archeologia a Claterna

La giornata dell’archeologia a Claterna
La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato...

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze
Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giorn...
  • Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a realizzare un laboratorio di falegnameria per le nos...
  • ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fatica a favore delle/dei partecipanti alle attività. ...
  • La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato 18 giugno alle 16 al Palazzo della cultura per un...
  • In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giornate dell'inter-dipendenza, la rassegna di eventi p...