fbpx

L’impegno di Open Group

|

La straordinaria gravità della situazione che stiamo vivendo è sotto gli occhi di tutti.
Sta travolgendo e trasformando le nostre vite: il nostro lavoro, le nostre famiglie, la nostra vita sociale, il nostro paese.
Siamo ormai consapevoli che tutto questo potrebbe durare a lungo, e produrre anche per la nostra cooperativa profondi mutamenti, così come per l’intera economia sociale della nostra comunità.
Per questo crediamo occorra, proprio adesso, il nostro massimo sforzo di fiducia, coesione, energia e impegno.
Lo stesso impegno e la stessa fiducia che molti colleghi di Open Group oggi stanno mettendo nei loro servizi, tra difficoltà impreviste, talvolta insormontabili, normative incerte e condizioni complessive molto difficili. A tutti loro va il nostro sincero apprezzamento e ringraziamento.
Affianco a questi nostri colleghi molti di noi possono contribuire nell’immaginare il nostro futuro, nel ridisegnare le risposte ai nuovi bisogni che avanzano, nella costruzione di una nuova Open Group, modificata probabilmente negli assetti ma ugualmente orientata alla persona, alla cura, alla cultura, e aggiungiamo, all’innovazione.

Guardare al futuro in questo momento è fondamentale, occorre oggi più che mai condividere una visione, perché solo così potremo attraversare il ponte su cui siamo: guardando davanti a noi, mettendo un passo dopo l’altro, con prudenza e consapevolezza.
Siamo convinti sia necessario per essere pronti quando la ripartenza ci sarà e al terzo settore verrà chiesto di mettere in campo sforzi straordinari, ancora più intensi di quelli che già oggi compiamo.

Infine, come sapete, molti colleghi sono costretti a casa in seguito alla chiusura di molti servizi. La direzione e il CdA di Open Group stanno mettendo in campo, affianco a Legacoop e alle Organizzazione Sindacali, tutte le necessarie procedure per salvaguardare il lavoro dei soci e dipendenti, sia attraverso il ricorso ad ammortizzatori sociali, che alla contrattazione con i nostri committenti per poter fatturare anche servizi temporaneamente sospesi, e quando possibile, a nuove soluzioni organizzative.
Così come continua il lavoro per assicurare il costante aggiornamento alle direttive sanitarie erogate dagli organismi competenti, la ricerca dei dispositivi di protezione individuale (DPI) che come tutti voi sapete sono difficili da trovare (fortunatamente al momento riusciamo a coprire tutti i servizi attivi con mascherine e guanti) così come il presidio in merito alle misure straordinarie necessarie a far fronte alla chiusura forzata dei servizi.

Open Group sta vivendo il momento più difficile della sua esistenza. Possiamo contare però sulla nostra capacità di lavorare insieme, di collaborare tra noi e con le realtà a noi più vicine, sapendo che la messa in campo di nuove idee, la capacità di fare tesoro di ciò che stiamo imparando e la volontà di non mollare ci aiuteranno ad andare oltre.


News

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti
Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a re...

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica
'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fati...

La giornata dell’archeologia a Claterna

La giornata dell’archeologia a Claterna
La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato...

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze
Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giorn...
  • Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Il tuo 5×1000 al Giardino dei Giganti

    Con il tuo 5x1000 a Open Group ci aiuterai a realizzare un laboratorio di falegnameria per le nos...
  • ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    ‘Ci sto? Affare fatica!’: buoni fatica

    'Ci sto? Affare fatica!' prevede dei buoni fatica a favore delle/dei partecipanti alle attività. ...
  • La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna

    La giornata dell’archeologia a Claterna: sabato 18 giugno alle 16 al Palazzo della cultura per un...
  • In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    In arrivo la rassegna sul tema delle dipendenze

    Dal 15 al 24 giugno arrivano a Bologna le giornate dell'inter-dipendenza, la rassegna di eventi p...