Skip to main content

Cittadinanza 3D: una consapevolezza al cubo

| ,

Il nostro nuovo modo di vivere e trasmettere la cittadinanza, che intendiamo a tre dimensioni: attiva, digitale e sostenibile.

Un nuovo modo di costruire la cittadinanza  

E se la cittadinanza non fosse solo quello che hai sempre pensato? La settimana scorsa in Open Group abbiamo svolto la prima giornata di formazione di Cittadinanza 3D. Di che cosa si tratta, esattamente? È un progetto di Oplà, la nostra Learning Academy, che ti farà riconsiderare il significato di questo concetto.  

Durante la formazione ə professionistə si sono confrontatə per iniziare un nuovo percorso all’interno dei loro servizi. Parliamo di strutture per le dipendenze, per l’accoglienza, di Centri per le famiglie, ma anche di servizi per la gestione dei patrimoni culturali.

Cittadinanza 3D ha tre obiettivi: promuovere una visione attiva della cittadinanza, incentivare pratiche di sostenibilità e diffondere una cultura consapevole delle competenze e degli strumenti digitali.

Persone all'interno di una piccola aula con delle sedie rosse in plastica e dei muri beige. Nella prima fila a sinistra ci sono 3 ragazze: una, vicina alla finestra, guarda verso la cattedra toccandosi i capelli, quella centrale usa un ventaglio per rinfrescarsi, quella più a destra guarda un attimo il telefono. Dietro di loro ragazzi e ragazze osservano la scena. A destra, invece, ci sono due ragazze in prima fila che guardano attente e dietro altre due ragazze, more con i capelli legati che cercano qualcosa nello zaino.

Come funziona Cittadinanza 3D 

Cittadinanza 3D si fonda su tre dimensioni diverse, proprio come un cubo di Rubik: incastri e regole da seguire, ma anche colori e innumerevoli possibilità.   

La prima dimensione riguarda la cittadinanza attiva. La conoscenza dei nostri diritti e doveri è fondamentale per vivere la nostra vita sociale e lavorativa con consapevolezza.

La seconda dimensione è la cittadinanza in relazione all’economia domestica sostenibile. In questo contesto si lavorerà su tre livelli: 

  • gestione degli aspetti economici, come bollette e buone pratiche per il risparmio energetico; 
  • sostenibilità nella scelta e nell’utilizzo di tutto ciò che è utile in casa (detersivi, biancheria); 
  • sostenibilità nella scelta alimentare (acquisto di alimenti di stagione e a impatto contenuto). 

A partire da questi macro-temi avvieremo laboratori che ci porteranno a realizzare materiali per la divulgazione sulle piattaforme social (ad esempio Instagram e TikTok).

La terza dimensione riguarda la cittadinanza al digitale, parte integrante della vita quotidiana di tuttə. Abbiamo bisogno di competenze e strumenti digitali per trovare lavoro, per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione (SPID, tessera sanitaria elettronica), per controllare i registri elettronici dei nostri figli e delle nostre figlie, ma anche per informarci e per coltivare i rapporti con le altre persone. Il nostro obiettivo è rendere tutte queste conoscenze e capacità accessibili a tuttə, così da favorire l’autonomia e un’espressione di sé ricca e libera.

A cosa ci porterà Cittadinanza 3D?  

Durante la presentazione di questo percorso abbiamo potuto constatare come la collaborazione di team e professionalità differenti, permetta di sviluppare una visione ampia di cosa significhi accompagnare le persone che accogliamo nei nostri servizi a vivere una cittadinanza a tre dimensioni. 

Si tratta, quindi, di un cammino di scoperta, di sperimentazione e di innovazione. Vogliamo procedere nella direzione di tante cittadinanze possibili: una cittadinanza a più dimensioni, una cittadinanza ricca ma accessibile, una cittadinanza consapevole. 

Non ci resta che continuare, un passo dopo l’altro, a scoprire la bellezza e la ricchezza di questo paesaggio. 


News

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni
Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celeb...

Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano
“Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è ...

A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio
A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio...

Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami
"Quanto ne sai di soldi?" è la nostra campagna ...
  • Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Inedita – Cronache dal futuro: i nostri primi 10 anni

    Il 25 maggio arriva Inedita, l'evento che celebra i primi 10 anni di Open Group. Qui puoi trovare...
  • Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

    Un’escursione da Claterna al belvedere di Ozzano

    “Itineranti. La badessa Lucia di Settefonti" è l'escursione organizzata dal Museo di Claterna att...
  • A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

    A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio

    A Claterna una visita guidata su Edoardo Brizio, uno dei pionieri dell'archeologia bolognese.
  • Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

    Pillole di educazione finanziaria con Pecuniami

    "Quanto ne sai di soldi?" è la nostra campagna in collaborazione con la consulente finanziaria Pe...